Verso il ritorno ...

04/10/97

Ore 09:14 - Sveglia alle 08:00 sole forte ma vento da bora, fa un po freschetto, comunque restiamo fermi per il momento, visitiamo un cantiere nautico.
Ore 12:00 - Il sole e' ancora buono, la visibilitŕ e' ottima pero' continua a fare un po freddo, decidiamo lo stesso di partire quindi paghiamo la darsena ( pochissimo solo 104 Kune ) e ci dirigiamo verso l' isola di Z.U.T. passando in mezzo agli isolotti tra U. Urh e Vrgada, Il vento e' abbastanza forte arriviamo a fare al traverso i 7 nodi.
Ore 13:30 - Siamo all' ingresso del Zutsku Kanal, in questo posto e con una giornata limpida come oggi e' fantastico vedere come risaltano i colori delle montagne, degli isolotti, degli specchi d' acqua, il verde , le rocce….

In questo canale conviene fare spesso il punto nave perche' sembra uguale dappertutto sia a destra che a sinistra ci sono dei punti in cui non si riesce a vedere uno sbocco sembra di essere circondati da montagne e isolotti deserti, disabitati, il posto e' molto suggestivo e ingannevole. Ci sono tante baie, tentiamo l' ancoraggio in piu' punti ma il fondale e' troppo profondo e l' ancora non prende ( 25 mt circa ). usciamo dal canale passando a sinistra dell' isolotto O Suršata e ci dirigiamo verso lo scoglio Hr Kamicic dove notiamo una casa con una baia a S-W. Ci fermiamo qua. Il posto ha un fondale basso circa 1 mt., c'e' una casa di pescatori che escono al mattino presto per tornare alla sera verso le 20:00 ( un po come l'uso dei casoni nostri ). Attorno c'e' solo montagna e roccia. Fortunatamente il posto ha un pontile cosi' ci possiamo ormeggiare con sicurezza. Qui non c'e' acqua non c'e' corrente elettrica, non ci sono luci, le uniche luci sono quelle delle stelle che questa sera si vedono numerosissime e limpidissime.

05/10/97

Ore 08:55 - Siamo partiti alle 08:00 e ci stiamo dirigendo verso il Laudarski Kanal passando in mezzo a tutti questi isolotti. C'e' il sole, fa caldo, mare piatto e poco vento in poppa. Navighiamo con randa e genneker messi a farfalla. Circa 2 nodi.
Ore 14:52 - Arriviamo sulla baia di U Vbok verso le 10:00 e ci ormeggiamo qua. Gia a pochi metri dalla riva il fondale e' altissimo circa 25 mt e si riesce a vedere il fondo.

Qui ci mettiamo a pescare, tanto per passare il tempo. Verso le 12:00 mi metto la muta e la maschera per immergermi nella baia. Sul fondo si vedono pesci e Anemodi. La visibilita' e ottima si riesce a vedere il fondo. L'acqua e' un po fredda ma all' esterno fa caldissimo circa 30 C°. verso le 15:00 facciamo la doccia e andiamo a far rifornimento a Sali che si trova difronte a noi. Nota bene a Sali non c'e' benzina, bisogna andare un po piu' avanti a Zaglal.

Ore 16:11 - Appena fatto rifornimento partiamo verso Iški Kanal per fermarci da qualche parte. Ci moviamo a motore perche' non c'e' un filo di vento in compenso c'e' un sole e un caldo fortissimo.
Ore 19:20 - Ci ormeggiamo a Lucina un paesetto deserto, qualche casa, c'e' il telefono e un attracco per un traghetto che fa il giro delle isole. Il fondale non e' molto alto soppatutto vicino a riva.Ci sono dei corpi morti dove ci si puo attraccare. Anche questa sera c'e' un cielo bellissimo. Mangiamo e verso le 21:00 siamo gia' a letto.

06/10/97

Ci svegliamo presto e partiamo passando per Zverinacki Kanal quindi per uscire ormai in Mare Adriatico passando tra il faro di O Colak e il faro di Bonaster. Il Vento e' di poppa e veleggiamo con randa e spinnaker facendo circa i 3 nodi. Come usciamo in Mare Adriatico si nota subito l'aumento delle onde, mentre prima eravamo riparati da tutte le Isole. Il vento gira leggermente a Sud quindi proseguiamo di poppa fino a Isola di Premuda. Difronte al paese ci sono dei isolotti dove ci si puo' ancorare restando riparati dal Mare.
Ore 13:30 - Mangiamo e ripartiamo con vento di poppa usando solo la randa. Il vento e ' aumentato e con la sola randa facciamo i 4-5 nodi.

Ore 18:30 - Ormai il sole sta calando e noi siamo davanti all' Isola di Sansego mentre alla nostra destra c'e' Lussino Piccolo. Il mare si sta ingrossando, dall' Italia si vedono arrivare delle nuvolone, il vento e' gia aumentato ora facciamo i 6 nodi di poppa, il bollettino meteo segnala maltempo e davanti a noi c'e' il Guarnaro, ormai e' tardi e decidiamo di entrare ancora a Lussino Piccolo aspettando che passi la perturbazione. 23:15 Siamo usciti per fare una passeggiata per il paese e per cenare e adesso andiamo a dormire.





07/10/97

Ore 23:04 - Oggi a causa del vento da scirocco forte, un po di pioggia e mare mosso siamo rimasri in porto a Lussino Piccolo. Verso le 10:00 ha smesso di piovere, tempo un po incerto ma comunque vento forte e mare mosso. Dopo aver fatto colazione siamo andati a fare un giro per il paese e abbiamo preso una strada che collega un sentiero che costeggia tutto Lussino dalla parte del mare. Questo sentiero e proprio a strapiombo con gli scogli, si vedono le onde del mare che si infrangono negli scogli e' bellissimo. C'e' un campeggio da queste parti con ancora dei tedeschi villeggianti. Ad un certo punto della passeggiata ( lato destro dell' entrata di lussino piccolo ) si entra in un ex caserma o campo militare. Qua ci sono dei capannoni che servivano sicuramente come magazzino per bombe, munizioni, ecc… C'e' ancora una rotaia tutta intorno alla caserma con degli scambi che portano a delle gallerie che entrano all'interno dell' isola dove probabilmente ci saranno ancora dei depositi di esplosivo, armi, ecc…. All' esterno ci sono ancora delle cassette porta munizioni e dei carellini da mettere sulle rotaie con un invaso fatto a forma di bomba.



Qualche pezzo di granata e' ancora visibile all' esterno della caserma. Sul corpo di guardia c'e' una scritta CRO ARMY e una stella rossa simbolo del comunismo. Ci sono ancora delle torrette di avvistamento. Verso le 14:00 siamo ritornati in barca per mangiare e per farci un riposino. Alla sera solito giro in piazza , poi al bar e quindi a mangiare per tornare a letto verso le 23:00.
Ore 23:17 - Il cielo e' stellato, forse un po fosco il vento sembra calato e anche il mare, penso che domani si riparta.





08/10/97

Ore 09:30 - Partenza, il vento sembra calato , anche il mare sembra calato. C'e' nuvolo non fa freddo, arriviamo fuori in mare e navighiamo di poppa. Comunque per sicurezza facciamo una mano di tarzarioli, solo randa. Dopo un po apriamo anche il fiocco e facciamo i 7 nodi. Alla nostra sinistra c'e' l' Isola di Sansego, ora incomincia l'attraversata del Guarnaro quindi direzione Faro di Porer. Stiamo navigando con una media di 7 nodi, ci sono abbastanza onde e la visibilita' e' scarsa.
Ore 10:30 - All' orizzonte si vedono due barche una che veleggia a farfalla e una piu' grande davanti che aspetta l'altra, piu' ci avvicianiamo e piu' ci sembra che la barca piu' piccola siano dei nostri amici che proprio in questo periodo dovevano passare da queste parti. Con il binocolo vediamo che ci salutano infatti sono proprio loro Antonio Gusso con la sua compagna e nell' altra imbarcazione suo fratello Felice con della gente a bordo. Passando a pochi metri ci mettiamo d'accordo di trovarci sul canale 13 vhf a ogni 10 min. di ogni ora i modo da trovarci tutti insieme dall'altra parte del Guarnaro.
Ore 14:30 - Arriviamo su una baia poco prima di Pola e aspettiamo gli altri che arrivino mentre noi ci mettiamo all'ancora. Una volta arrivati tutti ci mettiamo assieme atraccati l' uno all' altro e mangiamo tutti insieme 10 persone da Caorle tra le baie della croazia. Restiamo assieme anche alla sera si spostano tutti o quasi sul catamarano e Felice ci prepara una Olio e Peperoncino. Quindi verso le 22:00 tutti a letto.

09/10/97

Ore 10:00 - Ci siamo svegliati alle 07:00 mentre gli altri alle 09:00. Oggi e' una bella giornata c'e' il sole e fa caldo. Partiamo, siamo al lasco con poco vento comunque facciamo i 4 nodi. direzione Orsera.
Ore 15:30 - Arriviamo ad Orsera passando per il canale di Fasana e quindi dietro le Isole Brioni dove abbiamo alzato il Genneker. Qui facciamo rifornimento di Acqua e benzina intanto che aspettiamo gli altri per poi ripartire verso Parenzo. Arrivati a Parenzo io Alberto e Toni con la sua compagna andiamo in darsena e ci ormeggiamo la anche per la notte mentre Felice e tutti gli altri restano in porto perche' loro ripartiranno per Caorle la sera stessa. Anche Roberto per motivi di lavoro, tornera' con Felice mentre io e Alberto e Toni e Bernie ci fermiamo qualche giorno ancora. Restiamo tutti insieme fino alle 19:30 dopo aver fatto un giro per il paese e dopo averci bevuto una buona birra. Alla sera usciamo per mangiarci un bel piatto di Celapciciv e verso le 22:40 a letto.

10/10/97

Ore 22:46 - Partiamo da Parenzo verso le 09:30 per fare l' ultima tappa a Umago. Usciamo dal porto e veleggiamo di poppa con lo spynnaker facciamo circa i 5 nodi. Il tempo e' nuvoloso ma non fa freddo c'e' un po di onda, comunque arriviamo a Umago verso le 13:30 Ci ormeggiamo nella parte destra dove c'e' la Polizia, abbastanza maleducata e a causa di una forte risacca, mangiamo e ce ne andiamo verso l' interno all' ancora. Infatti lasciamo il Catamarano all' ancora e usiamo la barca di Antonio come spola per arrivare alla banchina. Girando per il paese incontriamo un altro ancora di Caorle Gino Trevisan assieme ad altri amici di Caorle che hanno fatto tappa per prepararsi alla Barcolana.
Ore 20:00 - Ceniamo e ci fermiamo in un bar del porto dove c'e' un Baccala' Party.
Ore 22:40 - Torniamo alla barca. Ii vento e' forte, fa freschetto ma il mare non sembra grosso.

11/10/97

Ore 07:00 - Ci svegliamo facciamo colazione e ci prepariamo per partire alle 08:00 anche perche' prima non si puo' fare l' uscita. Cosi' aspettiamo anche Antonio in modo da tornare assieme. Non e' una bella giornata per tornare il vento e' zero, il mare e' un po mosso e c'e' una foschia che si vede forse fino a 1 km. proseguiamo a motore. Dopo 10 miglia la nebbia aumenta tantissimo la visibilita' sara' di 100 mt. il tempo non cambia, intanto mangiamo in barca una pastasciutta. Arriviamo a Caorle verso le 16:00 sempre tutto a motore qua c'e' il sole ma vento sempre zero.


..... alla prossima avventura - Cristian Voltarel



Altri diari di bordo li trovi su Vela e Crociere
Interessanti sono anche le Esperienze di Mare

<--- Back

Home Page